Parrocchia più semplice

20 Settembre 2020 – Anno A

XXV Tempo Ordinario

Omelie

Domenica XXV T.O. A – La prima e l’ultima ora

Marco Andina

Molti ebrei, in virtù della loro elezione, ritenevano di aver diritto a un trattamento di favore rispetto agli altri popoli e anche rispetto a coloro comunemente ritenuti peccatori. Il fatto di essere il popolo eletto doveva pur garantire loro qualche privilegio! Gesù, al contrario, manifestava una particolare attenzione per i peccatori. A lui stava esclusivamente…… Leggi tutto

Domenica XXV T.O. A – Le vie di Dio

Piero Buschini s.j.

Abbiamo letto due pagine difficili, che nel nostro clima di esasperato umanesimo sembrano contestare le conquiste più alte dell’uomo: la sua intelligenza e il suo senso di giustizia. 1) «I miei pensieri non sono i vostri pensieri» (cfr. Is 55,8). Può sembrare una svalutazione della ragione, per esaltare il supremo arbitrio di Dio. Ma il… Leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli abbonati a Parrocchia Più Semplice

Preghiera fedeli

Preghiera dei fedeli

Questo contenuto è riservato agli abbonati a Parrocchia Più Semplice

ℜ. Ascoltaci, Signore

  1. Per la Chiesa, perché si ispiri sempre, nel suo agire, all’amore gratuito del Signore. Preghiamo: ℜ.
  2. ... Leggi tutto

Esegesi

Mt 20,2: È una buona paga quella di un denaro al giorno?

Gian Luca Carrega

Sostanzialmente sì. Si calcola che una famiglia di quattro persone con poche pretese potesse campare anche tre giorni con quella cifra. Tacito [Annali 1,17] ricorda che la cifra fu la richiesta di paga giornaliera per cui i soldati imperiali indissero uno sciopero.

Questo contenuto è riservato agli abbonati a Parrocchia Più Semplice

Mt 20,5: Le numerose uscite del padrone presuppongono l’urgenza di terminare il lavoro in fretta?

Gian Luca Carrega

È un’ipotesi che non si può escludere, tuttavia se il padrone avesse davvero necessità di chiudere in fretta il lavoro avrebbe pianificato un numero maggiore di braccianti fin dall’inizio. Invece si ha l’impressione che assoldare altre braccia sia più una concessione del suo buon cuore che non una priorità per il lavoro da svolgere.

Questo contenuto è riservato agli abbonati a Parrocchia Più Semplice

Mt 20,6: C’è un tono di rimprovero nelle parole dell’imprenditore?

Gian Luca Carrega

Se il termine greco argoi viene tradotto con «oziosi», dobbiamo pensare che indirettamente li accusi di non aver voluto trovare un’occupazione. Ma è anche possibile rendere l’espressione nella sua forma etimologica di «senza lavoro» e in questo caso non pare esserci biasimo. Ci sono svariate ragioni per cui alcuni potevano non ricevere la chiamata per… Leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli abbonati a Parrocchia Più Semplice

Mt 20,8: Era usuale che la consegna del salario partisse dagli ultimi?

Gian Luca Carrega

Non abbiamo nessuna testimonianza riguardo a quest’uso, si tratta soltanto di un espediente necessario al funzionamento della storia: se i primi fossero stati pagati subito, se ne sarebbero andati e non avrebbero saputo che il padrone aveva pagato gli altri come loro.

Questo contenuto è riservato agli abbonati a Parrocchia Più Semplice

Mt 20,13-15: Sono ragionevoli le motivazioni addotte dal padrone?

Gian Luca Carrega

Il nostro senso di giustizia è improntato all’equità, perciò ci pare inconcepibile che persone che hanno lavorato per un numero diverso di ore siano remunerate nello stesso modo. Ma la questione va trattata secondo i canoni dell’epoca e non secondo i nostri. Il padrone risponde a uno dei mormoratori precisando che non gli fa torto… Leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli abbonati a Parrocchia Più Semplice

Mt 20,15: Cosa si intende qui per invidioso?

Gian Luca Carrega

Questa è la corretta interpretazione dell’espressione occhio malvagio che abbiamo già incontrato in 6,23. L’invidia è un problema ubiquitario, ma è particolarmente diffusa in quelle società, come quelle dell’antico Medioriente, che ritengono limitata la disponibilità dei beni. In questi sistemi chiusi è comprensibile che la prosperità di uno vada a detrimento di quella degli altri,… Leggi tutto

Questo contenuto è riservato agli abbonati a Parrocchia Più Semplice

Abbonamento Parrocchia Più Semplice